Il progetto

Avoid By-Catch (ABC per ridurre le catture accidentali e accessorie) è un progetto che promuove tecniche innovative e "buone pratiche" per una pesca sostenibile.

Obiettivi

Il progetto mira, in particolare, a perfezionare la pesca con reti a circuizione orientata al piccolo pelagico, rendendola maggiormente selettiva e compatibile con il tipo di prelievo. L'area di intervento del progetto è il golfo di Salerno nel Tirreno centro-meridionale, in particolare le marinerie di Salerno, Napoli e Procida.

Metodologia di intervento

Avoid By catch ha un approccio di ricerca sperimentale su alcune criticità legate alla pesca sostenibile, con particolare riguardo ai problemi del by-catch e dei rigetti in mare. L'approccio sostenibile perseguito dal progetto è strettamente connesso all'applicazione di buone pratiche.

Il progetto individua, analizza e sperimenta sistemi e tecniche di pesca in grado di migliorare la selettività del pescato e di evitare o ridurre l'imbarco di by-catch, in particolare nella pesca con reti a circuizione.

Attività progettuali

Il progetto, condotto dall'Osservatorio nazionale della pesca, ente bilaterale costituito da Federpesca e dai sindacati Fai-Flai-Uila, ha coinvolto pescatori e armatori operanti nel golfo di Salerno; si è articolato in incontri di marineria e nella sperimentazione a bordo, insieme agli equipaggi, di alcune tecniche innovative.

Sono stati organizzati sopralluoghi in aree campione (porti croati, Teramo, Pesaro) che presentano le medesime tipologie di pescato e individuate alternative e conferme agli interventi proposti.

Visualizza la presentazione del progetto.